Centro di Ricerca e Studi in Psicotraumatologia

Il Centro di Ricerca e Studi in Psicotraumatologia (C.R.S.P.) viene istituito nel 2000 grazie all’iniziativa della dott.ssa Isabel Fernandez, psicologa e psicoterapeuta esperta nella cura del trauma. L’esigenza, il pensiero e quindi la progettualita’ di istituire un Centro scientificamente orientato alla cura, ricerca, studio e formazione di psicoterapeuti sul trauma nasce alla fine degli anni ’90. In quel periodo in Italia la cultura sulla Psicotraumatologia ancora non godeva tra i professionisti della salute mentale di adeguate e diffuse conoscenze scientifiche sulla neurobiologia e le psicoterapie evidence based per la cura del Trauma come in buona parte d’Europa e del mondo occidentale in genere.

Dal 2000 ad oggi l’equipe del C.R.S.P. si è occupata della sofferenza di centinaia di persone attraverso percorsi di guarigione efficaci e duraturi nel tempo, ha contribuito significativamente alla ricerca sulle psicoterapie orientate alla cura del trauma psicologico in collaborazione con Università, Ospedali afferenti al del Servizio Sanitario Nazionale e altri prestigiosi centri di ricerca come il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e ha formato migliaia di psicologi, medici, psicoterapeuti e operatori appartenenti a diverso titolo al Support System ( poliziotti, militari, educatori, infermieri, vigili del fuoco, insegnanti, ecc.).

In questi 13 anni di attività il C.R.S.P. ha allargato la propria rosa di collaboratori che attualmente è formata da 14 psicologi e psicoterapeuti dislocati nelle 3 sedi del Centro (Milano, Varedo (MB) e Roma), in aggiunta a decine di professionisti che collaborano col Centro all’interno di progetti specifici in tutto il territorio italiano.

Analizziamo ora l’acronimo C.R.S.P per esplicitare e spiegare filosofia e obiettivi della nostra équipe.

Pensi di aver bisogno di aiuto?
CONTATTACI

Il nostro team ti risponderà al più presto.

Grazie, il tuo messaggio è stato inviato.
C'è stato un errore nell'invio dle modulo, per favore riprova.