Centro di Ricerca e Studi in Psicotraumatologia

Il Centro di Ricerca e Studi in Psicotraumatologia (C.R.S.P.) viene istituito nel 2000 grazie all’iniziativa della dott.ssa Isabel Fernandez, psicologa e psicoterapeuta esperta nella cura del trauma. L’esigenza, il pensiero e quindi la progettualita’ di istituire un Centro scientificamente orientato alla cura, ricerca, studio e formazione di psicoterapeuti sul trauma nasce alla fine degli anni ’90. In quel periodo in Italia la cultura sulla Psicotraumatologia ancora non godeva tra i professionisti della salute mentale di adeguate e diffuse conoscenze scientifiche sulla neurobiologia e le psicoterapie evidence based per la cura del Trauma come in buona parte d’Europa e del mondo occidentale in genere.
Dal 2000 ad oggi l’equipe del C.R.S.P. si è occupata della sofferenza di centinaia di persone attraverso percorsi di guarigione efficaci e duraturi nel tempo, ha contribuito significativamente alla ricerca sulle psicoterapie orientate alla cura del trauma psicologico in collaborazione con Università, Ospedali afferenti al del Servizio Sanitario Nazionale e altri prestigiosi centri di ricerca come il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e ha formato migliaia di psicologi, medici, psicoterapeuti e operatori  appartenenti a diverso titolo al Support System ( poliziotti, militari, educatori, infermieri, vigili del fuoco, insegnanti, ecc.) In questi 13 anni di attività il C.R.S.P. ha allargato la propria rosa di collaboratori che attualmente è formata da 14 psicologi e psicoterapeuti dislocati nelle 3 sedi del Centro (Milano, Varedo (MB) e Roma), in aggiunta a decine di professionisti che collaborano col Centro all’interno di progetti specifici in tutto il territorio italiano.
Analizziamo ora l’acronimo C.R.S.P per esplicitare e spiegare filosofia e obiettivi della nostra équipe.

C come Centro

Al centro di ogni nostra attività c’è il benessere, la salute mentale e il rispetto della Persona. Ogni individuo possiede una forte spinta ad adattarsi, migliorarsi e realizzarsi (C.Rogers), il nostro ruolo come psicoterapeuti e’ quello di accompagnare la Persona verso l’autoguarigione (F. Shapiro) e la luce.

Per trasformare queste parole in fatti e possibilità di guarigione la nostra équipe e’ sempre aggiornata sulle strategie di intervento rivolte alla cura di tutto il ventaglio di disturbi mentali (ansia, depressione, stress post-traumatico, ecc.). La formazione in itinere attraverso workshop e congressi nazionali e internazionali sono promossi, organizzati e sostenuti dal Centro al fine di divulgare i percorsi psicoterapeutici migliori e scientificamente consolidati. Al Centro poniamo infine attenzione alla collaborazione ed ascolto tra tutti i collaboratori interni ed esterni all’equipe per ottimizzare il processo di crescita professionale necessario a garantire le soluzioni migliori alle sofferenze delle persone che richiedono il nostro aiuto.

R come Ricerca

Per noi la ricerca del benessere psicologico e’ strettamente correlata alla ricerca scientifica. Riteniamo che non ci sia migliore risultato che diffondere gli ottimi risultati ottenuti in psicoterapia al fine di migliorare e divulgare le metodologie più efficaci per la cura dei diversi disturbi mentali. In tal senso particolare attenzione e’ stata rivolta alla ricerca sull’efficacia dell’Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR), recente approccio di psicoterapia considerata efficace (Organizzazione Mondiale della Sanita’) per il Disturbo da Stress post-traumatico ed estremamente promettente in molti altri ambiti della salute mentale. Inoltre il Centro e’ sempre aggiornato sugli sviluppi della Ricerca internazionale nell’ambito della salute mentale. Altri importanti contributi vengono dati attraverso le fruttuose e ormai numerosissime collaborazioni con diverse Università, Ospedali e altri Centri di Ricerca.

S come Studi

Per il Centro lo Studio e’ un elemento fondante e in divenire.
Leonardo da Vinci nel Codice Atlantico (1478-1518) scrive “Si’ come il ferro si arrugginisce senza l’esercizio e l’acqua si putrefà o nel freddo s’addiaccia, così lo ‘ngegno sanza esercizio si guasta.” Nel Centro sono molteplici gli oggetti di Studio: i progressi delle neuroscienze e i correlati neurobiologici del trauma, l’evidence based delle psicoterapie, l’efficacia degli interventi di psicoterapia in contesti di crisi (disastri naturali e provocati dall’uomo) e patologie specifiche (pazienti oncologici, attacchi di panico, infertilità inspiegabile, ecc.), la centralità della relazione terapeutica nel percorso di guarigione.

P come Psicotraumatologia

Negli ultimi decenni professionisti di diversa formazione come psicologi, psichiatri, neurologi e ricercatori hanno fatto convergere il proprio interesse sulla natura dei traumi psicologici con diverse prospettive e contributi che integrandosi hanno dato voce alla disciplina che oggi chiamiamo Psicotraumatologia.
Ma cos’è un Trauma Psicologico?

Entrambe le parole derivano dal greco: la parola Trauma significa “ferita”, “lacerazione”, “danno”; la parola Psyche possiamo tradurla come “anima”. Possiamo quindi riferirci al trauma psicologico come ad una “ferita dell’anima”. Queste “ferite dell’anima” sono esperienze con un impatto emotivo così intenso e negativo da impedire alle persone di continuare a vivere ed essere come prima (“Traumi psicologici, ferite dell’anima”, Fernandez, Maslovaric, Galvagni 2011).

Dr. Everly George S., co-fondatore e rappresentante in ambito internazionale della United States dell’International Critical Incident Stress Fondation, USA, stabilisce l’ambito della Psicotraumatologia come lo studio psicologico del trauma, in particolare dei processi e fattori antecedenti, concomitanti e successivi alla traumatizzazione psicologica.